seminari  della  Corrente  umanista  socialista
seminari della Corrente umanista socialista

scoprire l'umanità migliore sfidando l'oppressione decadente (2014)

Che cosa scorgiamo nel coraggio di chi in Siria ha rappresentato quel principio di rivoluzione umana densa di lezioni eppure drammaticamente frenata nel sangue? Cosa ci comunicano le giovani donne nigeriane che sfidano le atroci logiche patriarcali che impediscono loro di vivere liberamente? Cosa cercano tanti volontari solidali impegnati nel mondo? Perché non imparare a sentire e condividere l‘anelito alla vita che esprimono bimbe e bimbi anche quando la loro esistenza è sotto minaccia? La decadenza dei poteri dominanti uccide e inganna, minaccia di trascinare con se tante persone che cercano un‘alternativa ma non la trovano per mancanza di riferimenti, di coscienza, di cultura rimanendo così vittime dell’oppressione. Eppure tante e tanti trovano il coraggio, sentono intimamente la possibilità di reagire e provano a farlo. Come possono esser scoperte, progettate e vissute le potenzialità umane che ci accomunano? A questi interrogativi dedichiamo questa IV annualità dei seminari “Le persone e le idee” , articolata in quattro temi, per quattro appuntamenti.

“Gli scienziati cognitivi colgono e sottolineano quanto l’empatia sia una caratteristica presente negli adulti (…). Essi dimostrano quanto la leva emozionale sia fondamentale per attivare le funzioni che permettono l’imitazione, la comprensione, la previsione dell’altro (anche sconosciuto)”

Antonella Pelillo in La mente affermativa, p. 46, 47

4 temi per 4 appuntamenti

ciò che è più profondo nell'umano             il cammino degli esseri e la marcia delle macchine       conosci gli altri, conoscerai te stesso       sinceri ma non imparziali

ciò che è più profondo nell\'umano            

ciò che è più profondo nell'umano 

provando ad andare al di là delle apparenze e delle semplici esperienze possiamo scoprire ciò che più essenzialmente ci caratterizza, sceglierlo e indirizzarlo liberamente verso il bene comune.

il cammino degli esseri e la marcia delle macchine      

il cammino degli esseri e la marcia delle macchine      

le alterne vicende delle persone nell'aggregarsi e nella reciprocità sono frutto della tensione ad essere complessivamente felici; invece i poteri dominanti marciano implacabili in un alogica bellica, di controllo e di sottomissione delle maggioranze per continuare ad arricchirsi materialmente.

 

conosci gli altri, conoscerai te stesso      

conosci gli altri, conoscerai te stesso

le scienze cognitive e i buoni esempi della vita ci dicono che c'è tanto da sapere sulla nostra specie compreso risorse insperate che sono motivo di ottimismo: possiamo (ri)conoscerci ascoltando, parlando, specchiandoci nei nostri simili.

sinceri ma non imparziali

sinceri ma non imparziali

imparare a cercare e a dire la verità, sapendo che è una conquista costante e mai definitiva, accrescere la personalità di ciascuno, rende le relazioni più soddisfacenti, la comunanza più viva e partecipata; ma la verità ricercata non è mai neutra: dipende dai valori in cui si crede e da quelli che si condividono e da quelli che invece si respingono.