seminari  della  Corrente  umanista  socialista
seminari della Corrente umanista socialista

presupposti per vivere meglio (2016)

presupposti per vivere meglio (2016)

4 temi per 4 appuntamenti                                

Vivere meglio è un anelito profondo in ciascuno, è un bisogno e un sogno, è un urgenza che cresce in tante persone di fronte ad una realtà umana così martoriata e insanguinata. L’esistenza di tutti è scossa inesorabilmente da cambiamenti che hanno una portata storica e che investono Stati, confini, modi di vivere e di pensare. Le potenzialità umane per una vita migliore s’intravedono nell’opera del genere femminile che per primo si prende cura della vita e resiste alle guerre, nel coraggio di milioni di esseri umani che drammaticamente si spostano sfidando le frontiere, nei gesti generosi di tante persone buone che accolgono e aiutano gli altri. Tuttavia la decadenza dei poteri oppressivi fomenta tra la gente violenza, in primo luogo contro donne e bambini, razzismi, odio e abitudini negative che mettono a repentaglio la vita. Vivere meglio non si può improvvisare né è il frutto di un freddo calcolo razionale. È una possibilità che innanzitutto può radicarsi nell’amore per la vita, ha bisogno di idee e coordinate nuove per essere pensata e scelta diversamente, di presupposti solidi, benefici e condivisi per essere persone migliori.

sono dunque esisto identificazione individuale relazionalità scelte di vita

sono dunque esisto

Sono dunque esisto

Qual è il punto di partenza migliore e credibile per ripensare la nostra vita? Molte teorie e luoghi comuni interpretano la vita a partire da un singolo aspetto dell’esistenza o in base alle attività che facciamo. Eppure del vivere fanno parte le domande più intime, i sentimenti, i progetti e i pensieri che rendono l’esistenza di ognuno peculiare e irripetibile. Partire dal nostro essere umani può gettare un altro sguardo sulla nostra esistenza.

identificazione individuale

Identificazione individuale

Le possibilità di vivere meglio sorgono e risorgono in ciascun individuo. Fin da quando siamo bimbe e bimbi l’urgere del nostro mondo interno sospinge il senso di sé; con la presa di coscienza ciascuna donna e uomo comincia a definire i tratti della propria identità: cominciare a riconoscere l’importanza del sentimento nella vita può essere una risorsa preziosa grazie alla quale scoprirci come persone intere e crescere come personalità più integre, infrangendo le gabbie dell’individualismo.

relazionalità

Relazionalità

Ogni individuo cerca gli altri. Al di là di un giudizio di merito, gli altri vivono in noi, ne è prova l’empatia che avvertiamo e i sentimenti che viviamo. Gli altri ci costituiscono fin dalla nascita grazie al tu materno che dà e cura la vita. Tuttavia è difficile pensare la relazionalità umana, stretta tra concezioni che esaltano l’individuo da una parte o la dimensione astrattamente collettiva dall’altra. Imparare a costruire relazioni più soddisfacenti può farci vivere meglio. Come essere protagonisti di una relazionalità positiva e propositiva?

scelte di vita

Scelte di vita

Perfino nei momenti più bui della vicenda della specie umana c’è chi ha scelto di cambiare la vita nonostante sembrasse impossibile. Scegliere è una meravigliosa possibilità tutta umana basata nel nostro mondo interno ma che non pensiamo sufficientemente, anche perché è costantemente negata. Scegliere la vita è prioritario per il bene che essa rappresenta per ciascuno ed è inseparabile dal chi e come scegliamo di essere umani assieme agli altri.

“Noi  possiamo  spiegarci  l'esistenza  grazie  al  fatto  che  siamo,  ma  spiegarci
l'esistenza  non  ci  basta.  Non  ci  accontentiamo  di  decifrare  l'esistenza  perché
continuiamo  ad  essere  e  vogliamo  spiegare  l'essere  stesso”

Dario Renzi in Fondamenti di un umanesimo socialista